Marketing Editoriale: come trovare nuovi lettori per il tuo romanzo


Facebook è lo strumento più utilizzato dagli scrittori e dalle scrittrici di romanzi. Non tutti però riescono a ottenere buoni risultati e questo porta a credere che le pubblicità su Facebook siano inutili. Io non la vedo in questo modo, anzi penso che Facebook sia uno strumento utilissimo per trovare nuovi lettori. Basta avere una solida strategia di marketing editoriale. In questo articolo ti spiego come iniziare a creare la tua.

 

marketing editoriale

 

Cos’è il marketing editoriale


Nel 2017, secondo i dati Gfk, circa il 75% dei romanzi pubblicati non sono riusciti ad arrivare a quota 100 copie vendute. Sempre nel 2017, in occasione della prima edizione di Tempo di Libri, sentii un importante scrittore italiano affermare che moltissimi libri editi vendono tra 0 e 1 copia. Questo significa che neanche i parenti dell’autore hanno deciso di acquistare una copia del romanzo.

Qual è il problema dietro questo grave disagio?

Secondo alcuni è che i lettori in Italia sono pochi, quindi non ci si può aspettare grosse vendite. Io invece credo che questa sia una scusa dietro cui si nascondono gli autori (e gli editori) che non sanno promuovere i loro romanzi.

Se sei convinto di aver scritto un romanzo originale ed emozionante, dopo tutto il tempo e spesso anche il denaro che hai investito, perché gettare la spugna nascondendoti dietro una scusa tanto stupida?

I lettori in Italia sono relativamente tanti o relativamente pochi, dipende da che prospettiva osservi il numero. A me piace sempre vedere il bicchiere mezzo pieno, perché sono certo che le opportunità si nascondono ovunque.

Ricordati che i lettori leggono SOLO quello che ritengono valga la pena di leggere. Leggono SOLO quei romanzi che per un motivo o per un altro catturano la loro attenzione.

Conosco ad esempio autori self che dalle vendite riescono non solo a coprire i costi di produzione (editing, copertina, marketing), ma vanno addirittura in attivo, ci guadagnano.

Stesso discorso vale per gli autori di casa editrice.

Naturalmente sono pochi, ma questo non vuol dire che tu non possa essere il prossimo.

Una cosa è certa: per trovare nuovi lettori, fidelizzarli e portarli a seguirti ovunque, devi creare una tua strategia di marketing editoriale.

Per marketing editoriale intendo quel sistema di azioni, di processi e di strategie editoriali che aiutano il tuo potenziale lettore a capire chi sei e qual è la tua visione del mondo, fino a sentire il desiderio e la necessità di acquistare il tuo romanzo.

 

Perché ti serve un piano di marketing


Oggi c’è troppa informazione.

Guardati intorno. Siamo presi d’assalto da tantissima pubblicità. Dicono che negli ultimi trent’anni è stata prodotta più informazione che nei precedenti cinquemila.
La quantità di informazione che viene prodotta oggi e che dobbiamo gestire è tantissima. Ovunque ci sono messaggi promozionali che provano a venderti qualcosa, ma difficilmente ti fai convincere, perché ormai sei assuefatto.

Lo stesso discorso vale per i lettori. I romanzi pubblicati ogni anno sono tantissimi e la soglia di accesso all’autopubblicazione è pari a zero. Perché un lettore dovrebbe scegliere proprio te?

La nostra mente è limitata e può gestire solo una quantità limitata di informazioni per volta. Sono poche quindi le informazioni che sceglie di ricordare: ricorda qualcosa che già conosce, oppure ricorda le informazioni che portano con sé un concetto rivoluzionario.

Ragione per cui gli autori affermati continuano a vendere nonostante il calo di qualità, mentre gli autori esordienti, fatta eccezione per casi rari, non riescono ad emergere.

La mente inoltre non vuole cambiare idea. Prova a convincere una persona del contrario, farai fatica a scardinare le sue credenze.

Quindi, come promuovere un romanzo su internet? Con un buon piano di marketing.

Avere un piano di marketing editoriale risolve tutti i problemi che ti ho elencato poco fa, perché ti permette di studiare il tuo pubblico e capire qual è il modo migliore per relazionarti ad esso, senza creare nella sua testa confusione.

Avere un piano di marketing ti permette di identificare il messaggio più semplice, più interessante, più credibile per farti accettare con facilità dai tuoi lettori. Invece di navigare alla cieca, il piano di marketing editoriale ti permette di inquadrare la giusta rotta e solcare i mari con maggiore sicurezza.

 

Come iniziare a creare la tua strategia di marketing editoriale


Probabilmente fino ad oggi il tuo piano di marketing editoriale consisteva nel creare sponsorizzazioni su Facebook con scarsi risultati, oppure nello spammare il tuo romanzo in ogni gruppo conosciuto.

Marketing e pubblicità non sono sinonimi, anche se spesso vengono confusi. La pubblicità è una parte integrante del marketing.

Fare pubblicità di un romanzo alla cieca, non vuol dire promuoverlo nel modo giusto. E se la pubblicità non funziona, semplicemente la stai facendo nel modo sbagliato.

Creare pubblicità su Facebook per vendere, vendere, vendere il tuo romanzo non è una strategia. E nel tempo finirai per buttare soldi e tempo, perché i risultati saranno scarsi.

Un libro molto interessante, di cui ti parlerò ancora nei prossimi articoli, è Pre-suasione di Robert Cialdini.

Trovo che il concetto di pre-suasione sia utilissimo anche nel settore dei romanzi. Consiste nel preparare il terreno all’arrivo dei nuovi lettori.

Come quando sai che arriverà un ospite a casa tua e sistemi le stanze dove lo farai accomodare per renderle più confortevoli. Fai di tutto per farlo sentire come a casa.

Lo stesso discorso vale quando inizi a creare la tua strategia di marketing editoriale.

Per prima cosa devi conoscere il tuo pubblico di lettori.

Devi definire età, sesso e interessi. E non venirmi a dire che vuoi piacere a tutti, perché parti con uno svantaggio abissale rispetto agli altri scrittori. Un lettore di horror difficilmente leggerà un rosa chick-lit.

L’errore più grande che tu possa commettere è pensare di piacere a tutti.

Una volta definito il tuo pubblico di lettori, studia gli argomenti da trattare nella tua comunicazione online.

Il web marketing editoriale basa tutto sul presupposto che il lettore ha poco tempo a disposizione per decidere se leggere o non leggere un contenuto, se seguire o non seguire una pagina autore.

Quindi devi mettere in risalto i tuoi punti di forza, quelli del tuo romanzo e comunicare con grande semplicità la ragione per cui quel lettore dovrebbe seguirti o leggere il tuo romanzo.

Il contesto psicologico è fondamentale, non puoi improvvisare. Prima di introdurre la trama e i personaggi del tuo romanzo, devi assicurarti che il lettore sia predisposto in modo favorevole ad ascoltarti.

A mio parere il modo migliorare per avvicinare un lettore a un romanzo è fargli percepire il motivo in cui quel romanzo potrà migliorare la sua vita.

Di solito questo motivo devi cercarlo nel messaggio o nei messaggi che vuoi trasmettere con il tuo romanzo.

Quando un lettore acquista un romanzo lo fa spinto da una motivazione. Tutti i lettori hanno dei sentimenti che chiedono di essere appagati con la lettura di una storia.

Facciamo un esempio: i romanzi di Sophie Kinsella sono notoriamente divertenti e apprezzati da un pubblico femminile, ma sono tutti uguali?

Assolutamente no. Ogni romanzo trasmette un messaggio particolare.

Infatti nella quarta di copertina del romanzo La mia vita non proprio perfetta viene specificato che è “una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell’apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un’immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social?”.

Chiediti sempre perché i lettori dovrebbero leggere proprio il tuo romanzo.

Quali sono gli stati d’animo che la storia può appagare.

Scrivi una lista su un foglio di carta e avrai creato un elenco di argomenti sui quali potrai riflettere per creare i contenuti da pubblicare sui tuoi canali di comunicazione.

I contenuti sono i pilastri portanti del marketing editoriale di uno scrittore o di una scrittrice di romanzi.

Una volta creati e pubblicati i contenuti, studia i risultati.

Quali sono stati i contenuti più apprezzati?

I contenuti che hanno ricevuto maggiore apprezzamento puoi pensare di sponsorizzarli a pagamento su Facebook, per farli conoscere a un numero sempre maggiore di potenziali lettori.

Spero che i miei consigli ti siano utili.

Un abbraccio,

Alessandro

  
Vuoi migliorare la tua comunicazione online? Clicca qui, scarica il video corso gratuito e ogni mese riceverai tanti consigli esclusivi.
 
***
Hai trovato interessante questo articolo? Clicca su Mi Piace per supportare il mio lavoro.
 

promozioneromanzi

Iscriviti e Guarda Gratis il Video Corso